PIETRE D'INCIAMPO
 
Sozzi Elio Teresio
di anni 31
 

Nato a Robbio Lomellina il 13 novembre 1913. Disegnatore meccanico, militare, dopo l'08 settembre 1943 torna a Milano, dove risiede e lavora all'Alfa Romeo. Dal registro matricolare di San Vittore risulta incarcerato il 21 aprile 1944 (matr. 1959 cam 12, raggio I) e inserito il 27 aprile nella lista di 251 deportati in partenza per il campo di concentramento di Fossoli, notizia confermata da una lettera alla madre. Al campo è stato anche ritratto da Armando Maltagliati, il ritrattista capocampo di Fossoli, il 30 aprile 1944. Risulta tra i deportati partiti da Fossoli il 21 giugno 1944 con destinazione Mauthausen (trasporto 53). Il servizio di sicurezza tedesco di Verona lo invia a Mauthausen dove arriva il 24 giugno 1944, registrato con il n. 76585 (cat. Sch.). il 30 luglio 1944 è destinato ai lavori forzati al Kommando di Wiener-Neustadt (sottocampo di Mauthausen) e poi a Steyr in data imprecisata (dati CICR). Il 17 aprile rientra a Mauthausen. Secondo la Gazzetta Ufficiale la data di morte sarebbe stata il 30 aprile 1945. (Fonte: ANED - www.deportatipavesi.it) 

 
 
Clicca sulla mappa per vedere tutti i dettagli sul luogo del ricordo.
 
 
RICORDATO NEI SEGUENTI LUOGHI:
 
Robbio Lomellina piazza della LibertÓ 1
Pietra d'inciampo posata il 28 gennaio 2022 davanti all'ingresso del Municipio in piazza della Libertà 1 a Robbio Lomellina, dove nacque Elio Sozzi.        ...
 
Coordinate GPS del Luogo del Ricordo:
+45.29008, +08.59378
+45░17.4048', +08░35.6268'
+45░17'24.3, +8░35'37.6
 
divisorio_nomi.jpg
 
Elenco Caduti